Qualche consiglio

E’ bene ricordarsi che:

  • Prima di prendere un animale considera che è un essere vivente e te ne dovrai fare carico per molto tempo;
  • Non adottare un cucciolo solo per farne dono a tuo figlio: dopo pochi mesi diventerà adulto e il bambino se ne disinteresserà;
  • Non è vero che i “piccoli” si adattano meglio alla nuova casa e si affezionano di più al padrone: anche un gatto adulto può diventare un compagno ideale, discreto e affettuoso;
  • Prima di regalare un animale assicurati che sia veramente gradito;
  • Se possiedi un gatto adulto, maschio o femmina sterilizzalo: eviterai cucciolate indesiderate e preserverai il tuo micio da gravi malattie virali assunte attraverso il morso o contatti sessuali con gatti infetti;
  • L’abbandono di un animale è un reato punibile a norma di legge: è sbagliato credere che ci sarà sempre qualcuno disposto a farsene carico o che se la caverà da solo. Il più delle volte il suo sarà un destino di sofferenza e di morte.
  • L’art. 727 Codice Penale, modificato dalla Legge n. 473/1993, stabilisce precise sanzioni per abbandono e maltrattamento.
    Legge n. 281/1991 art. 2 comma 7: è vietato maltrattare i gatti che vivono in libertà.
    Legge n. 189/2004 artt. 544 e 727: punisce il maltrattamento, l’uccisione e l’abbandono degli animali con la reclusione da 3 a 18 mesi e l’ammenda fino a 15000 euro.
  • Chiama il 118 se incontri un animale ferito o ammalato: il pronto intervento veterinario è attivo 24 ore su 24.

Altri piccoli consigli:

  • ricordati di vaccinare ogni anno il tuo gatto e di farlo visitare periodicamente.
  • attieniti sempre a ciò che un medico veterinario ti consiglia.
  • se prendi un gatto al gattile mantieni la dieta che seguiva anche prima e che ti verrà indicata.
  • ricordati che il gatto è un essere vivente con un suo carattere e la sua personalità: rispettale.
  • prima di prendere un gatto assicurati che puoi mantenerlo economicamente e non solo… devi essere consapevole dell’impegno che ti assumi per tanti anni (si spera!) e che gli animali non devono essere sempre i primi a rimetterci in caso di problemi, difficoltà, viaggi di lavoro o di vacanza.
  • nel momento in cui adotti un gatto, diventa di tua proprietà: dovrai curarti di lui sotto ogni aspetto, sanitario, economico e anche giuridico.
  • un gatto non è una macchina ma un essere vivente.. non ha una garanzia! Come gli esseri umani può essere soggetto a malattie e nessuno può assicurarvi che non starà mai male e non avrà mai bisogno di cure veterinarie: siatene consapevoli nel momento della vostra scelta.

APPELLO STERILIZZAZIONI:

E’ importante che chiunque abbia un gatto capisca che è fondamentale sterilizzarlo, maschio o femmina che sia, anche se si vive in ampi spazi o in campagna, per evitare cucciolate indesiderate che contribuiscono ad aumentare il numero dei randagi o vengono abbandonati, pensando ingiustamente che in qualche modo se la caveranno o che ci sarà sempre qualcuno che se ne prenderà cura. Spesso questi animali abbandonati hanno un destino breve ed incerto, fatto di silenziose sofferenze e di morte.

La sterilizzazione è anche un gesto d’amore e di tutela della salute del vostro gatto, in quanto negli accoppiamenti o nelle lotte per il territorio possono frequentemente contrarre malattie pericolose e mortali. Un gatto sterilizzato vivrà sano e più a lungo, sarà più tranquillo ed anche se esce fuori casa sarà meno propenso ad andare in giro e rischiare di finire sotto un’auto.

Un gatto sterilizzato non “soffre” per il fatto di non potersi più accoppiare! Semplicemente non ne ha più l’istinto! Al contrario lasciare che una gatta abbia calori ripetuti può anche causare tumori.

Un gatto, come qualsiasi altro animale da compagnia, è un essere vivente e come tale va rispettato. Se si decide di accoglierne uno in casa deve essere per tutta la sua vita, deve diventare un membro della famiglia, del quale avere cura con responsabilità e affetto e non solo come capriccio di un momento.

One thought on “Qualche consiglio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>